La Voce della Patria

Questo sito ha per obiettivo l'essere un luogo di scambio, un appuntamento regolare, amichevole, diretto. Tutto qui può essere detto, argomentato, commentato. La sola condizione posta è il rispetto delle regole elementari di civiltà: le tesi ingiuriose o oltraggiose saranno prescritte. Un moderatore vigila. Benvenuti.

caduta dell'impero romano
caduta dell'impero romano

“Disruption” la chiamano in inglese. Il termine non è traducibile se non si spiega il procedimento della biochimica dal quale il termine è mutuato. La frattura cellulare non è semplice disgregazione, poiché vengono rilasciate delle molecole completamente nuove. Applicando la disruption all’economia di oggi, essa si manifesta ormai in pressoché tutti i settori: la disgregazione del vecchio mondo del lavoro rilascia qualcosa che prima non c’era.

imprese moderne
imprese moderne

L’aspirazione all’autonomia e all’indipendenza nel mondo del lavoro in Italia attraversa la società nel suo insieme, ma è più marcata ancora tra i disoccupati e chi è entrato da poco nel mondo del lavoro. È nell’interesse dei più giovani, inoltre, crearsi un lavoro autonomo. Purtroppo il quadro d’insieme italiano non incoraggia chi vuol mettersi in proprio, quando questo dovrebbe essere il traino della crescita economica, il motore del progresso della società. …senza contare che il lavoro indipendente sarebbe un bene decisivo nella lotta contro la disoccupazione e per lo sviluppo personale e professionale di un gran numero di ragazzi.

Alcuni sono convinti che "il neoliberismo non esiste", che si tratta solo di criticare il liberalismo, a sua volta ridotto all'economia di mercato. In breve, si avrebbe la scelta tra il modello attuale e la collettivizzazione sovietica dei mezzi di produzione!

strumenti scientifici
strumenti scientifici

La ricerca scientifica, la conversione dei progressi tecnologici e delle invenzioni in innovazione industriale e la capacità di proteggere il nostro sapere, saranno le armi più efficaci nelle battaglie economiche in cui si sfideranno le grandi potenze nel XXI secolo. L’Italia, ha delle opportunità, ad esempio produce il 4,4% (a livello mondiale) della pubblicazione scientifica (al pari della Francia) ma vede i suoi migliori cervelli emigrare all’estero perché, a differenza dei suoi concorrenti, non sa valorizzare su larga scala le sue eccellenze scientifiche.

immagine digitale
immagine digitale

Da venti anni abbiamo lasciato gli Stati Uniti a controllare l’economia, le tecnologie e la regolazione della rivoluzione digitale a loro solo profitto: la reale portata di questa implicazione è sotto gli occhi di tutti: gli USA dominano la scena in tutti i campi! Questo dimostra l’urgenza di rompere l’egemonia americana sulla rivoluzione informatica.