La Voce della Patria

Questo sito ha per obiettivo l'essere un luogo di scambio, un appuntamento regolare, amichevole, diretto. Tutto qui può essere detto, argomentato, commentato. La sola condizione posta è il rispetto delle regole elementari di civiltà: le tesi ingiuriose o oltraggiose saranno prescritte. Un moderatore vigila. Benvenuti.

statua dell'Italia
Statua dell'Italia

L’Italia porta la sua singolare voce nel mondo. Nella sua storia, con la sua cultura, per le sue vicende, Ella di sovente ha parlato all’umanità. E raramente l’ha lasciata indifferente! Purtroppo questa voce s’è fatta sempre meno forte negli ultimi anni, ha perso la sua originalità, si è diluita all’ombra di un’Europa che non ha mai fatto i suoi interessi.

Di rinuncia in indebolimento, di mediocrità in iniziative irrilevanti, l’Italia è quasi sparita, è ininfluente.

La voce dell’Italia deve ritrovare il posto che le spetta. Non per un orgoglio nazionale fine a se stesso ma perché nel mondo c’è bisogno anche del suo punto di vista.

L’Italia, vecchia Nazione, impregnata di cultura greca e latina, forgiata dalle radici giudaico-cristiane, passata attraverso tante prove nella sua storia, ha meno dell’1% della popolazione mondiale e non ha alcun diritto acquisito sulla scena internazionale!

Quando altre potenze emergono rapidamente in Asia o altrove, noi, ogni giorno, dobbiamo dimostrare a tutti la nostra capacità a trovare delle soluzioni ad affrontare le sfide che ci si pongono dinnanzi. L’alternativa sarebbe stare zitti e finire all’angolo della storia…

E saremmo tanto più ascoltati, quanto più dimostreremo la nostra capacità di restare fermi sui principî che fanno la nostra identità.

Da là fluiranno, ossia dalla nostra fermezza sui valori dell’Occidente, credibilità e attenzione da parte dei nostri interlocutori.

Anche le riforme in campo economico e sociale che ci necessitano sono un buon viatico per far ascoltare la nostra voce: dalle riforme e dalle conseguenti risorse accresciute noi torneremmo ad essere rappresentati come un partner credibile, ragionevole e meritevole di fiducia.

Le altre potenze presteranno orecchie alle nostre proposte quando sapranno con certezza quello che vogliamo.

Il mondo attende un’Italia che sappia indicare il cammino, e non un Paese ondivago, che si lascia condurre al traino di influenze straniere o, peggio, dalle proprie emozioni.